- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

"TRIESTE ACCENDE IL NATALE": UN NUTRITO PROGRAMMA DI MANIFESTAZIONI PER TUTTO DICEMBRE.


LUCI, ABETI, MUSICA, DIVERTIMENTI E MERCATINI. E IL CAMMELLO GIULIO DEL PRESEPE VIVENTE CHE ENTRA IN “FACEBOOK” CON QUASI 4000 FANS GIÀ ISCRITTI!

"Trieste accende il Natale", e di fatto già sabato 4 dicembre, si assisterà alle prime accensioni delle luci degli abeti nelle principali piazze cittadine (ore 16.30 in largo Barriera, e poi alle 16.50 in piazza Goldoni, 17.10 in piazza della Borsa e 17.30 in piazza Unità, ovunque al suono degli ottoni della Banda Refolo); inizio questo di una lunga e quest’anno più che nutrita serie di manifestazioni natalizie, organizzate durante l’arco dell’intero mese di dicembre dall'Assessorato comunale allo Sviluppo Economico e Turismo.

Già adeguatamente “introdotto” da San Nicolò, con la tradizionale Fiera in viale XX settembre, e l”intervento diretto del Santo” in diversi appuntamenti promossi dal Comune il successivo ricco “carnet” delle manifestazioni decembrine prevede incontri e appuntamenti davvero per tutti i gusti e le età, con una rilevante attenzione per l’aspetto musicale e corale.

Si va dal pattinaggio sul ghiaccio in Ponterosso agli ormai “classici” Mercatini di Natale in piazza Sant’Antonio con il Presepe Vivente “capitanato” dal mitico Cammello Giulio (dal 9 al 22 dicembre), da un pomeriggio tutto dedicato all’operetta (il 15, al Ridotto del Verdi con l’Associazione dell’Operetta, unico appuntamento a pagamento, con biglietto di 10 Euro) ai giri in carrozza trainata da cavalli, in piazza Unità, il 18 e 19 per grandi e piccini!  E poi una folta serie di concerti in piazze e chiese, con largo spazio ai canti natalizi e al gospel, fino alla Festa di Capodanno come sempre in piazza Unità.

A illustrare l’ampio calendario sono intervenuti in Municipio l'Assessore allo Sviluppo Economico e Turismo Paolo Rovis e tutti i rappresentanti delle numerose associazioni cittadine promotrici e protagoniste delle manifestazioni.

L’Assessore Rovis, innanzitutto ringraziando “il fecondo e articolato mondo dell’associazionismo culturale triestino che quest’anno in special modo si è impegnato in prima linea nell’organizzare questi eventi, nonché la Fondazione CRTrieste e la Regione, e l’Acegas-Aps per l’indispensabile apporto logistico, che con sforzo concorde hanno consentito di realizzare un programma di grande levatura, davvero degno di una capitale regionale” (menzionando qui anche il grande impegno degli Uffici municipali, per i quali era presente la funzionaria Cristina Caris), ha quindi ricordato come sul Natale triestino sia anche in corso di  svolgimento una forte campagna promozionale nelle regioni italiane e in Slovenia, Croazia e Austria “poiché anche questa è una ottima occasione per ulteriormente accrescere il flusso turistico verso la nostra città”.

L’Assessore Rovis e gli altri intervenuti hanno quindi sottolineato tutta una serie di significativi dettagli delle manifestazioni in arrivo: dallo svolgimento di diverse Feste in piazze anche minori o rionali quali Campo San Giacomo (il 18 dicembre), l’importante Concerto di Natale per gli ospiti delle nostre case di riposo (l’11 dicembre alle ore 16 nella chiesa di Sant’Antonio Taumaturgo, con il coro dei Madrigalisti di Trieste), il notevole numero di alberi di Natale in ben una ventina di piazza cittadine, la “ricca” colonna sonora che funzionerà nelle piazze dell’Unità e della Borsa e, ultimo ma non meno significativo e simpatico, l’”ingresso” del Cammello Giulio del Presepe Vivente anche in “facebook”, dove ha già 4000 fans iscritti  – si presume principalmente bambini, ma non è detto – che “innamoratisi” di lui negli scorsi anni lo vogliono ad ogni costo rivedere!



(Comunicato a cura di Fulvio Sabo, Ufficio stampa del Comune di Trieste)
Share on Google Plus

About Paolo Rovis