- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

MOSTRE-MERCATO: GIUSTO RIVEDERE IL CALENDARIO, MA SENZA ABOLIRE GLI APPREZZATI MERCATINI DI NATALE E PASQUA.

L’ASSESSORE ROVIS SOTTOLINEA L’IMPORTANZA DELLE DUE MANIFESTAZIONI, IL CUI RICAVATO VIENE DESTINATO A INIZIATIVE BENEFICHE.

Si è tenuto venerdì 12 novembre un incontro tra l’assessore allo Sviluppo economico e Turismo Paolo Rovis e la Giunta di Confcommercio. Il tema trattato è stato la regolamentazione delle mostre-mercato che periodicamente si svolgono sulle aree pubbliche del Comune di Trieste.

“Accolgo sempre con molto piacere gli inviti delle Associazioni di categoria quando, come in questo caso, intendono confrontarsi propositivamente con l’Amministrazione comunale” – ha dichiarato l’assessore Rovis.

Il tema emerge periodicamente e investe il delicato equilibrio tra il commercio stanziale – i negozi – e quello ambulante, su aree pubbliche all’aperto. Due settori del medesimo comparto che possono integrarsi e sostenersi a vicenda, ma che in tempi non floridi per l’economia rischiano anche di innescare qualche conflitto in termini di concorrenza. Da qui la richiesta di Confcommercio di rivedere il calendario delle mostre-mercato. Calendario che, ha ricordato Rovis “viene sostanzialmente rispettato, è quello concordato proprio con Confcommercio e le altre Associazioni di categoria già nel 2005, sancito da una delibera approvata dal Consiglio comunale, sempre in vigore e ben conosciuta dai vertici delle Associazioni”.

La nuova proposta di Confcommercio, con allegata raccolta firme, è stata pubblicata, ancor prima dell’incontro, sul sito web dell’Associazione. Prevede il mantenimento di alcune manifestazioni – tra cui “Piazza Europa”, organizzata dalla stessa Confcommercio - e la soppressione di altre. Tra quelle di cui viene richiesta l’eliminazione vi sono i “Mercatini di Natale” (con annesso il Presepe Vivente e la sua nota “star”, il cammello Giulio) e “Pasqua Felice”, organizzata dall’associazione onlus “I Bambini di Trieste”, attiva nell’aiuto dei minori bisognosi.

“Ho preso atto della richiesta – ha commentato l’assessore Paolo Rovis – ma ho espresso la mia contrarietà alla proposta di abolire il Mercatino di Natale e il Presepe Vivente, diventato negli anni sempre più attrattivo e visitato da tantissimi turisti e famiglie triestine. Per lo stesso motivo è da mantenere, a mio avviso, “Pasqua Felice”, affollato dai tanti turisti soprattutto nei giorni di Pasqua e Pasquetta, quando le altre realtà commerciali osservano le giornate di chiusura. Inoltre – ha proseguito Rovis – attraverso il ricavato del mercatino di Pasqua, l’Associazione “I Bambini di Trieste” onlus riesce a svolgere la sua preziosa e benemerita attività a favore dei bambini bisognosi. Per quanto mi riguarda, non toglierò mai loro questa opportunità.”

L’incontro si è concluso con una identità di vedute su altri aspetti, dove l’assessore Rovis si è detto disponibile a rivedere durata e collocazione delle mostre-mercato, “comunque già diminuite drasticamente negli ultimi due anni dopo un giusto rilievo sulla loro eccessiva numerosità”, prevedendo di accorciarne i giorni di svolgimento “che a volte sono davvero troppi” e ipotizzando collocazioni diverse dal centro storico, coinvolgendo in alternativa i rioni di San Giacomo e Roiano.

“Su queste linee, da me proposte più di un anno fa, – ha concluso Rovis – il Sindaco e la Giunta comunale hanno già concordato, quindi direi che sugli indirizzi generali Comune e Associazioni di categoria sono in sintonia.”
Share on Google Plus

About Paolo Rovis