- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

Consegnata oggi la nuova "Queen Elizabeth"!


Un orgoglio della cantieristica giuliana, una delle più belle navi del mondo. La "Cunard Line", di proprietà del gruppo Carnival, è da oggi proprietaria della nuova "Queen Elizabeth". I lettori mi perdoneranno, per una volta, un pizzico di egocentrismo. La "nascita" dell'ammiraglia della Cunard coincide con il mio compleanno, che è oggi. Nessuna associazione particolare, ma è una coincidenza che mi fa piacere.

Per tornare ad essere meno frivoli, invece, va sottolineato come questo autentico gioiello del mare sia il frutto del lavoro, della professionalità, dell'impegno di migliaia di lavoratori diretti, ditte, fornitori, progettisti. Un patrimonio umano, riunito nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone, che ci deve rendere orgogliosi.

Di seguito, il comunicato ANSA relativo alla consegna della "Queen Elizabeth".

20:28 - fincantieri: consegnata a monfalcone 'queen elizabeth'
(ANSA) - MONFALCONE (GORIZIA), 29 SET - La 'Queen Elizabeth', la nuova ammiraglia della 'Cunard Line' (gruppo Carnival), e' stata consegnata oggi alla Fincantieri di Monfalcone (Gorizia). In un momento di difficolta' per tutto il settore il gruppo cantieristico italiano non ha voluto sfarzi e ha preferito una cerimonia sobria, all'insegna dell'austerita' (alla quale hanno tuttavia partecipato circa 4.000 persone, tra maestranze, dipendenti e fornitori, oltre ai vertici del gruppo armatoriale inglese e di Fincantieri), per mettere al centro i lavoratori di Panzano (Gorizia), che hanno cosi' potuto visitare l'unita' appena ultimata.
'Queen Elizabeth' - che sara' festeggiata ufficialmente a Southampton l'11 ottobre prossimo e che quindi partira' per la sua prima crociera nei Caraibi - ha una lunghezza di circa 294 metri, una stazza lorda di 92mila tonnellate, 1.046 cabine capaci di ospitare 2.500 turisti, piu' di 1.097 membri di equipaggio.(ANSA). GR
Share on Google Plus

About Paolo Rovis