- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

LA RIFORMA COSTITUZIONALE IN SINTESI.

La scheda del referendum Costituzionale.







LA RIFORMA COSTITUZIONALE IN SINTESI.

16 novembre 2016

La riforma costituzionale è finalizzata al superamento del bicameralismo perfetto e all'introduzione di un bicameralismo differenziato, in cui il Parlamento continua ad articolarsi in Camera dei deputati e Senato della Repubblica, ma i due organi hanno composizione diversa e funzioni in gran parte differenti.

Il testo approvato e sottoposto al Referendum del 4 dicembre, oltre al superamento dell'attuale sistema bicamerale, prevede, tra l'altro:

  • la revisione del procedimento legislativo, inclusa l'introduzione del c.d. "voto a data certa";
  • l'introduzione dello statuto delle opposizioni;
  • la facoltà di ricorso preventivo di legittimità costituzionale sulle leggi elettorali di Camera e Senato;
  • alcune modifiche alla disciplina dei referendum;
  • tempi certi per l'esame delle proposte di legge di iniziativa popolare, per la presentazione delle quali viene elevato il numero di firme necessarie;
  • la costituzionalizzazione dei limiti sostanziali alla decretazione d'urgenza;
  • modifiche al sistema di elezione del Presidente della Repubblica e dei giudici della Corte Costituzionale da parte del Parlamento;
  • la soppressione della previsione costituzionale delle province;
  • la riforma del riparto delle competenze tra Stato e regioni;
  • la soppressione del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (CNEL).
Qui sotto trovate un'efficace e precisa sintesi dei contenuti della Riforma Costituzionale, che fornisce tutte le risposte ai più frequenti quesiti emersi nel corso del dibattito che anima questa campagna referendaria.

Un testo da scaricare e leggere perché, indipendentemente dall'orientamento di voto, è sempre doveroso conoscere bene - e non per sentito dire - ciò per cui si vota.

E ancora: QUI, ARTICOLO PER ARTICOLO, IL TESTO DELLA RIFORMA A CONFRONTO CON LA COSTITUZIONE VIGENTE.


Share on Google Plus

About Paolo Rovis