- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

ALLUVIONE A TRIESTE, LA DENUNCIA: "MULTE AI FURGONI DEI SOCCORSI". PRESENTATA UN'INTERROGAZIONE.

L'occhiello su "Il Piccolo" del 16 ottobre 2014

Alluvione a Trieste e Muggia. Nella cittadina istroveneta, purtroppo, anche una vittima.
A Trieste danni e disagi, attività artigianali e commerciali del centro e della periferia allagate e impossibilitate a lavorare.

Prontamente attiva la "macchina" dei soccorsi, con decine di operatori di tutti gli Enti in strada per gestire l'emergenza.

Ma, a quanto viene segnalato da alcuni tecnici privati, pare che non tutti abbiano avuto la reale percezione delle priorità e alcuni agenti della Polizia Locale avrebbero multato i furgoni in servizio d'urgenza. Sarebbe davvero una beffa incomprensibile. Per saperne di più e avere una puntuale e ufficiale versione dei fatti, ho presentato l'interrogazione urgente che potete leggere qui di seguito.

___________________________________



INTERROGAZIONE URGENTE

MULTE ELEVATE A FURGONI INTERVENUTI CON URGENZA PER RIPARARE I DANNI CAUSATI DALL’ALLUVIONE DEL 14/15 OTTOBRE SCORSI.

Il sottoscritto Consigliere comunale, premesso che

nella notte tra il 14 e il 15 ottobre u.s. si è registrata a Trieste un’alluvione di portata eccezionale, che ha causato allagamenti in ampie zone del centro e della periferia;

numerose attività commerciali, artigianali e di servizi hanno registrato danni anche molto ingenti a causa dell’acqua penetrata copiosa all’interno dei loro locali;

in tale situazione di grave disagio, numerosi titolari di attività colpite hanno fatto ovviamente intervenire fin dalle prime ore del mattino tecnici e operatori specializzati al fine di limitare i danni, ripristinando per quanto possibile normali condizioni lavorative e riprendere la propria attività economica;

Riscontrato che

sul quotidiano “Il Piccolo” del 16.10.14, all’interno di un ampio resoconto delle conseguenze dell’alluvione, si riporta testualmente: «I vigili urbani invece ieri mattina erano impegnati a multare in piazza della Borsa i mezzi delle tante ditte corse a riparare i danni causati dal mal tempo». «Ho sistemato in velocità il furgone con tanto di insegna del lavoro che faccio in una area per il carico e lo scarico, - testimonia il perito industriale Luca Bembo - accanto a me molti altri. Dieci minuti di sosta e mi hanno multato».

Considerato che

se quanto riportato dovesse corrispondere alla realtà dei fatti, saremmo di fronte a un impiego incomprensibile di parte del personale della Polizia Locale, posto che la situazione era di piena emergenza e che l’aiuto che ci si aspetta dalle Pubbliche Istituzioni in questi casi non è certo quello di elevare sanzioni a furgoni di supporto a interventi urgenti e indifferibili,

Interroga il Vice Sindaco con delega alla Polizia Locale per conoscere

se quanto riportato corrisponde alla realtà dei fatti;

in caso affermativo, se con tutta la città allagata e bloccata si considera una priorità sanzionare mezzi tecnici intervenuti con urgenza per riparare danni;

orari, luoghi, importi e numero di multe irrogate per la fattispecie descritta;

eventuali provvedimenti che si intendono attuare a favore di coloro che sono intervenuti con urgenza per fare il proprio lavoro e sono stati sanzionati.


.
Trieste, 16 ottobre 2014                                                    
Paolo Rovis
                                                                                              Capogruppo PDL-NCD
                                                                                              Comune di Trieste

Il testo originale dell'interrogazione: clicca per ingrandire.

Share on Google Plus

About Paolo Rovis