- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

SALGO ANCH'IO? NO, TU NO. SEGRETARIO IDV MIRA AL CDA DEGLI AUTOBUS, MA LO LASCIANO IN STRADA.

Mario Marin, segretario provinciale IDV Trieste.
Mario Marin, segretario provinciale dell'Italia dei Valori di Trieste, c'ha provato. Ma gli è andata male. Sono 4 le poltrone di nomina comunale nel cda di Trieste Trasporti, ma 5 i pretendenti.
Così, a rimanere in piedi, anzi, a non salire proprio sull'autobus, è toccato a lui. "Non idoneo per carenza di esperienze": a 66 anni compiuti non dev'essere bello sentirselo dire. Peggio, vederlo scritto nero su bianco per mano di un algido Comitato di garanzia sulle nomine, voluto, ironia della sorte, dallo stesso sindaco che Marin ha sostenuto in campagna elettorale.

Si fosse chiamato Maria anziché Mario, qualche chance l'avrebbe avuta. Anche "senza specifiche competenze", se si è una donna si può accedere a un posto da Consigliere di amministrazione in una società da un migliaio di dipendenti, come è capitato alla fortunata professoressa Zagabria (Federazione della Sinistra).

Ma a Mario no, niente poltrona. Vien da chiedersi che l'ha presentato a fare, il curriculum. Non era consapevole della sua scarsa consistenza specifica? O piuttosto riteneva, il segretario dell'IDV, che una collocazione da qualche migliaio di euro l'anno gli spettasse di diritto per meriti politici? Italia dei Valori, appunto... Chissà anche come saranno rimasti male i ben 3 (tre) elettori che l'avrebbero visto bene seduto in Circoscrizione dove si era candidato nel 2011.

Insomma, per Marin butta male: con Cosolini solo delusioni. Ma da qui alla fine del mandato di occasioni ce ne saranno, qualche poltroncina salterà fuori. Dovesse accadere, questo blog ne darà giusta e immediata informazione, a sollievo dei preoccupati lettori. Nel frattempo, il segretario di partito Marin potrà forse colmare per conto suo la "carenza di esperienze" che alcuni tecnici - come quelli che il suo capo Tonino contesta a Roma, altra ironia della sorte - hanno inflessibilmente rilevato.

------------------------------------------


Di seguito, l'estratto del verbale del 29 marzo scorso


"Punto I all'ordine del giorno:
Valutazione delle candidature pervenute per la nomina di quattro consiglieri di amministrazione di Trieste Trasporti Spa.

ll Comitato prende atto di aver ricevuto cinque curricula di altrettanti candidati per le posizioni in oggetto.

Tra questi si individua come preminente quella dell'ing. Giovanni Longo, viste le esperienze professionali specifiche maturate, anche a livello internazionale, in materia di trasporti, peraltro non limitate alla didattica ma arricchite da pratiche a diversi livelli.

Appare poi apprezzabile il curriculum vitae del dott. Vittorio Torbianelli (candidato al Comune con Trieste Cambia per Cosolini sindaco, 133 preferenze, quarto dei non eletti, ndr), per l'esperienza realizzata e per la specifica preparazione in materia economica e trasportistica.

lndi appare altresì positivo il curriculum vitae del rag. Gianfranco Patuanelli, che evidenzia esperienze specifiche e competenze nelle relazioni industriali e in campo amministrativo.

La prof.ssa Giuliana Zagabria non presenta specifiche competenze nel settore (candidata al Comune con la Federazione della Sinistra per Cosolini sindaco, 63 preferenze, ndr). Tuttavia possono essere consideratì gli studi effettuati (laurea in ingegneria) e I'esperienza amministrativa maturata nel settore cooperativo, tenuto conto altresì dell'opportunità di assicurare una presenza di genere all'interno del Consiglio di Amministrazione.

Non si ritiene invece idonea la candidatura di Mario Marin (candidato in IV Circoscrizione con Italia dei Valori per Cosolini sindaco, 3 preferenze, ndr), per carenza di esperienze desumibili dal curriculum vitae presentato."

Share on Google Plus

About Paolo Rovis