- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

LA TRASPARENZA NON È DI SINISTRA.


La Giunta comunale di Trieste è formata da 10 assessori ed è presieduta dal sindaco. È l'organo esecutivo dell'amministrazione cittadina. Le riunioni della Giunta non sono pubbliche, ma durante le sedute vengono prese decisioni importanti per la città: si approvano delibere e atti d'indirizzo, progetti, interventi in tutti i campi di competenza comunale.

Ho maturato l'opinione che i cittadini debbano avere a disposizione alcune informazioni utili per valutare l'operato e la produttività di un organo così importante. Ad esempio, quante sedute di Giunta si svolgono, quante e quali delibere si approvano, quali assessori vi partecipano e con quale frequenza. Non si tratta di dati esaustivi per dare un giudizio complessivo, tuttavia costituiscono dei buoni indicatori. A maggior ragione se teniamo conto che gli assessori, per la maggior parte, sono stati nominati e non eletti dai Triestini.

Ho così proposto al Consiglio comunale un Ordine del Giorno allegato al Bilancio (il n. 29, lo potete leggere qui sotto), invitando a compiere un'operazione di trasparenza: impegnare sindaco e assessori a pubblicare, e quindi a rendere noti ai cittadini con una certa periodicità, i dati sulla propria operatività.
Il mio documento è stato posto in votazione e bocciato dalla maggioranza di centrosinistra. Secondo la quale non è necessario che i cittadini-elettori sappiano se gli assessori, le cui decisioni regolano la vita amministrativa della loro città, sono partecipi e in che misura all'Organo in cui sono stati nominati. E quanto producono.

I nomi dei favorevoli alla trasparenza e di quelli contrari li trovate nel tabulato in fondo al post.

Per quanto ai Gruppi consiliari, si sono espressi favorevolmente:
Popolo della Libertà, Lega Nord, Lista Dipiazza, Futuro e Libertà, Movimento 5 Stelle, Un'Altra Trieste.

Contrari a informare ulteriormente i cittadini sull'operato della Giunta si sono invece dichiarati:
Partito Democratico, Federazione della Sinistra, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà, Trieste Cambia, Cittadini per Trieste.

A ognuno la facoltà di formarsi la propria libera opinione.

Share on Google Plus

About Paolo Rovis