- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

ESCLUSIVO! COME OTTENERE SUBITO UNA CASA GRATIS DAL COMUNE DI TRIESTE.



Cercate casa? Avete difficoltà a ottenere un mutuo e gli affitti sono alti? Insomma, vi piacerebbe avere una casa gratis, senza pagare nulla, senza domande da compilare e per di più scegliendola secondo il vostro gusto? Da adesso, si può! Grazie alla nuova Amministrazione comunale di sinistra. Ecco, in pochi punti, cosa dovete fare:

  1. Cercate in giro per la città la casa che fa al caso vostro.
  2. Accertatevi che al momento non sia occupata e che appartenga al Comune di Trieste.
  3. Munitevi di un attrezzo adatto, scassinate la porta d'ingresso, entrate.
  4. Installatevi in casa, con le vostre cose.
  5. Dopo una decina di giorni, verrà a trovarvi il Sindaco di Trieste. Nessun problema, vi chiederà come state, se vi serve qualcosa e vi proporrà una convenzione, così, tanto perché abbiate un pezzo di carta che certifichi che potete stare lì.
  6. Abbiate cura di rispondere che va bene, ma prima dovete riunirvi in assemblea, quindi che ripassi più avanti. Dichiaratevi indignati. Aggiungete che voi rappresentate il 99% della popolazione, che state lì per combattere il sistema, che volete un centro sociale e gli autobus gratis.
  7. Il Sindaco dirà che vi capisce, vi farà qualche promessa, poi se ne andrà e vi lascerà in pace.
  8. A questo punto però potreste temere di beccarvi qualche denuncia per occupazione abusiva, effrazione con scasso e qualcos'altro. Niente paura, non accadrà. Il Sindaco dichiarerà ufficialmente che, si, è vero, la casa è del Comune, ma non sta a lui avanzare alcuna denuncia.
  9. Adesso siete più tranquilli, se non sporge denuncia il proprietario, chi altri volete che lo faccia??? Quindi godetevi la vostra nuova casa, divertitevi, invitate gli amici, fate ciò che volete.
  10. Ogni tanto, fate qualche manifestazione pubblica, meglio se insieme a noti animatori di centri sociali: contribuirà a trasformare la vostra occupazione da "abusiva" a "necessaria per una nobile causa".

Semplice, no? Se l'hanno fatto, con successo, alcuni "indignati" che dal 12 novembre scorso occupano indisturbati un locale del Comune in via del Sale, è evidente che può farlo chiunque. Perché finora, per gli indignati nostrani, è andata davvero come descritto nei 10 punti qui sopra, visita di cortesia del Sindaco inclusa.


Lo so, la seccatura può essere proprio la visita del Sindaco, come è accaduto il 21 novembre nella citata via del Sale. Ma sarebbe da maleducati negargliela. In fondo, se avete potuto fregarvene delle regole, farvi beffe di chi la casa la paga con fatica e sacrifici, compiere qualche piccolo reato senza alcuna conseguenza, dovete ringraziare proprio il Comune, amministrato dalla sinistra. Trieste cambia, Trieste torna grande.




P.S. Naturalmente non seguite questi consigli. Commettereste una serie di reati puniti dalla legge. Il testo ha un taglio chiaramente ironico.
Share on Google Plus

About Paolo Rovis