- See more at: http://www.bloggerhow.com/2012/07/implement-twitter-cards-blogger-blogspot.html/#sthash.nOhSHGGv.dpuf

ILLUMINAZIONE PUBBLICA 2010: PIU' LUCE, PIU' SICUREZZA, MENO CONSUMI.


PRESENTATO IL PIANO DEGLI INTERVENTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA 2010-11 DEL COMUNE DI TRIESTE E DI ACEGAS-APS.  RINNOVO TOTALE O ADEGUAMENTO DI 772 PUNTI LUCE, IN PARTICOLARE NELL’IMMEDIATA PERIFERIA DELLA CITTÀ, SEMPRE ALL’INSEGNA DELL’OBIETTIVO “PIÙ LUCE, PIÙ SICUREZZA, MENO CONSUMI”.

“Gli obiettivi che l’Amministrazione intende conseguire tramite il rinnovo e l’adeguamento degli impianti di illuminazione pubblica stradale, a beneficio del decoro e della sicurezza delle pubbliche vie e dei risparmi di bilancio, sono sempre i medesimi e possono ancora, come nella scorsa “campagna 2009-2010”, venir ben riassunti nel motto “Più luce, più sicurezza, meno consumi”: lo ha detto stamane l’Assessore comunale allo Sviluppo Economico Paolo Rovis, delegato ai Rapporti con le Società Partecipate, aprendo la conferenza stampa di presentazione del nuovo "Piano degli interventi di illuminazione pubblica 2010-11”, alla presenza, tra gli altri, del direttore d'Area Edgardo Bussani e dell'ing. Massimo Carratù responsabile della Divisione Energia di Acegas-Aps.

Il “Piano”, disposto dal Comune e che sarà ora materialmente “adottato” e messo in atto dall’Acegas, prevede – è stato precisato - una spesa complessiva di 3.100.000 Euro di cui 1,5 milioni per il rinnovo “sostitutivo” e la posa di impianti nuovi e 1 milione e 600 mila per la manutenzione straordinaria di “punti luce” già esistenti. Da qui a tra un anno circa, orientativamente entro l’autunno 2011, verranno così svolti interventi di adeguamento o rinnovo “tout court” di un totale di ben 772 lampade stradali, in questa occasione in particolare in aree della “immediata periferia” cittadina, da San Giacomo in Monte a piazza Carlo Alberto, da Servola a via Marchesetti fino a Opicina (rinnovi completi); e poi da via del Bosco a piazzale Rosmini, da Barcola a Valmaura, dal piazzale delle scuole di via Forlanini a Ponziana, fino a Scala Santa (manutenzioni straordinarie), per citare solo alcune delle principali località interessate.

Con l’occasione si provvederà anche a opportunamente modificare e potenziare l’illuminazione di alcuni punti di particolare valenza cittadina e turistica quali Palazzo Gopcevic (rifacimento illuminazione della facciata) e la Scala dei Giganti (risanamento dei 6 punti luce storici mantenendone le particolari caratteristiche architettoniche, in contemporanea con l'intervento di riqualificazione completo del sito).

In merito, l’Assessore allo Sviluppo Economico Paolo Rovis ha voluto rimarcare come il Comune intervenga con costante attenzione e sollecitudine nell’importante settore dell’illuminazione pubblica stradale, investendo circa 3 milioni di euro ogni anno. “Ma ciò – ha detto Rovis – essendo ben evidente non solo la necessità ma anche l’utilità di questo impegno, sia nel senso del miglioramento dell’aspetto estetico e dell’ulteriore abbellimento architettonico della città – importante anche per i migliori esiti della nostra “proposta turistica” –, sia per la maggior sicurezza dei cittadini, certamente correlata alla maggiore luminosità delle strade, e infine anche per più che ottimi motivi di risparmio energetico, ove si tenga presente come il rinnovamento degli impianti comporti una diminuzione media di ben il 23% dei consumi, a parità di illuminazione.”

Concetti ripresi anche dall’ing. Carratù di Acegas-Aps, affiancato dallo “specialista” del settore Diego Radin, mentre tutti hanno sottolineato come i Piani annuali di rinnovo e manutenzione tengano conto in gran misura delle preziose segnalazioni e osservazioni che giungono dalle Circoscrizioni rionali o anche dai singoli cittadini “per cui – ha detto Rovis – si può senz’altro affermare che si tratti di Piani in gran parte partecipati.

(Comunicato a cura di Fulvio Sabo, Ufficio stampa del Comune di Trieste)
Share on Google Plus

About Paolo Rovis